30 ottobre 2016 • Nessun commento

50esimo anniversario dell’alluvione

Visitare Firenze

Quest’anno ricorrono 50 anni dalla famosa alluvione del 1966 a Firenze. Da qualche giorno i vari quotidiani ripropongono le copertine di allora, con i titoli eclatanti che urlavano al mondo intero la sciagura che colpì la nostra città, sommergendola sotto una massa di acqua, fango e cherosene.

Gli eventi istituzionali

Anche il Comune di Firenze si prepara a ricordare la triste ricorrenza. A cominciare dalla Messa in Santa Croce che verrà celebrata alle 11.30 di mattina dall’arcivescovo Betori, allora angelo del fango. E proprio agli angeli del fango che 50 anni fa accorsero a Firenze da tutto il mondo, è dedicato un raduno nel Salone dei Cinquecento. Previsto anche un piccolo corteo fino a Ponte alle Grazie per la deposizione di una coronna commemorativa delle vittime dell’Alluvione. Mentre la sera alle 20.30 una fiaccolata da San Miniato a Santa Croce.

Nel pomeriggio è atteso in città il Presidente della Repubblica Mattarella, che assisterà alla ricollocazione dell’Ultima Cena di Vasari in Santa Croce, dopo il lungo restauro.

Fra gli eventi non ufficiali ne suggerisco alcuni, di varia natura, pensati per ricordare quel giorno di 50anni fa.

#Arnogo

La community di Igersifirenze, ovvero di appassionati di Instagram a Firenze, propone una passeggiata lungo l’Arno organizzata insieme all’Ordine degli Architetti. Fra ponte Santa Trinità e Ponte Vespucci, toccando luoghi come il torrino di Santa Rosa e l’ex gasometro, l’iniziativa vuole raccontare tramite una narrazione per immagini, la storia del fiume, dell’architettura dei suoi ponti, nonché sensibilizzare sulla sicurezza.

arnogo

Le foto più belle, oltre a partecipare al challenge #arnogo saranno ricondivise dai profili Social ufficiali degli Igersfirenze. Partenza ore 10 Piazza Strozzi. Per info: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-instameet-arnogo-28815006460

Teatro Niccolini

Al teatro Niccolini sono in cartellone diversi spettacoli per tutto il mese di Novembre.

alluvione arnoSi comincia con Fincostassù – ovvero 13 metri sul livello stradaleuno spettacolo che il giornalista e drammaturgo Alberto Severi ha scritto per Marco Zannoni e la regia di Lorenzo Degl’Innocenti. Un attore solo racconta le varie fasi della catastrofe, assumendo di volta in volta l’identità di traghettatore beone o di sommesso eroe dell’acquedotto, di acida bottegaia o di cacciatore spaccone, di pittore dongiovanni o di pretino di curia, di rigattiere filosofo o di ciarliera moglie dell’orefice di Ponte Vecchio. In prima nazionale al Teatro Niccolini (11-13 / 15-16 novembre).

Alluvione di Firenze 1966 : zampata dell' Arno al lungarno della ZeccaSi prosegue con Oltre gli argini, dove il sarcasmo dell’autrice Paola Presciuttini narra ciò che la storia ha conservato di quella pagina catastrofica che è stata l’alluvione di Firenze. Per evitare di commemorare un triste fatto di cronaca, la storia viene rivissuta attraverso una serie di personaggi, immaginari, ma possibili, fino ad arrivare all’Arno stesso, il fiume un po’ bizzarro, un po’ invadente, come lo sono tutti i fiorentini. Durante lo spettacolo vengono proiettate immagini di quei fatti, immagini catastrofiche, talvolta anche singolari, impreviste, sempre “autenticamente” fiorentine, che furono registrate in quel Novembre del ‘66. Come il beffardo cartello di una trattoria del centro, affisso all’indomani dell’alluvione: “Stasera Umido!” (17 novembre)

1.

San Niccolò

Un quartiere racconta l’Alluvione del ’66 tramite una mostra di immagini collettive, evocative e drammatiche, raccolte con il contributo spontaneo di decine di famiglie, un documentario audio che raccoglie la voce dei protagonisti dell’epoca, una cena conviviale nello stile del circolo e una passeggiata alla scoperta dei luoghi che testimoniano l’altezza raggiunta dall’acqua nel ’66.

Inaugurazione 1 Novembre 2016
ore 19:00 apertura sala espositiva
ore 19:30 ascolto del documentario audio delle testimonianze
ore 20:00 un piatto di pasta, un bicchiere di vino
ore 21:00 passeggiata esplorativa nei luoghi che testimoniano l’altezza raggiunta dall’acqua

La mostra sarà visitabile fino a mercoledì 9/11, negli orari di apertura del circolo URL (via San Niccolò 33r – Firenze, tel 055 2343916)

Immagine condivisa da Luciano GiovannelliCredits: Luciano Giovannelli, Archivio del Centro di Documentazione di San Niccolò

Condividi l'articoloShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter


Leave a Reply

Lasciaci il tuo parere!

wpDiscuz