18 aprile 2014 • Nessun commento

La bocca di Leone

Ristoranti

Concludo la settimana, con una nuova recensione. La Bocca di Leone ha aperto già da un po’, ma finora non ci ero stata, e dire che si trova in una strada dove di ristoranti non mancano! A due passi da Viavai, Fuordacqua, ir’ Tegame e di fronte al Vico del Carmine. Ero un po’ prevenuta, pensavo fosse un locale tutto forma e poca sostanza, poi ho letto che sono sostenitori della filiera corta, così ho controllato le recensioni online, e soprattutto quel che ne aveva scritto Romanelli, e alla fine ho deciso di provarlo con due amiche. E mi ha conquistata!

20140418-085101.jpg

Già l’arredamento è grazioso (anche se dalla mia foto non rende). Uno stile un po’ francese, un po’ shabby, un po’ rustico ma curato. Il piano di sopra un pelino più elegante, il piano inferiore molto tranquillo (ideale per noi che volevamo chiaccherare), il cameriere ci ha dato un comodissimo tavolo quadrato; quando sei in 3 è sempre scomodo trovare la giusta sistemazione, perché in un tavolo da 2 ci stai stretto, in un tavolo da 4 una persona mangia col morto davanti! Hanno anche i tavoli tondi che io adoro. Comunque i tavolini a due sono davvero romantici.

Prima ancora di iniziare ci hanno offerto un bocconcino di tortilla alla cipolla, gnam!

20140418-085108.jpg

Il menù era molto invitante e non è stato facile scegliere. Io mi sono lasciata consigliare dal menù del giorno che prevedeva una cosa particolare: il tuorlo fritto, con fonduta di taleggio e tartufo fresco. Che bontà. La cosa incredibile era che il tuorlo era sì fritto, ma dentro era liquido, e quindi una volta aperto, il rosso si mescolava alla crema di taleggio e al tartufo, in un tripudio di sapori.

uovo con tartufo e taleggioLe mie amiche hanno optato per altri due antipasti: una ha preso crostoni con mozzarella di bufala e tartufo, l’altra ha preso una cosa molto scenografica – e buona! – che consisteva in una rosa di parmigiano con speck e ricotta. Da copiare.

antipasto con parmigiano e speckPoi siamo andate tutte e 3 sui secondi: io prendendo il mio classico ultimamente. La tartara, qui presentata nella versione golosa, ovvero con scalogno, uovo, capperi. Non male.

tartaraLe amiche pollo al lime (delicato) e l’orecchia di elefante, ovvero una cotoletta di maiale schiacciata, con dadolata di pomodorini. Ottima. Come contorni extra siccome siamo tutte molto golose, abbiamo ordinato una ratatouille e un piattino di patatine fritte.

cotoletta milanese

Come spesa, con 3 antipasti, 3 secondi di carne, 2 contorni, 2 acque e mezzo litro di vino della casa, 3 caffé, più un delizioso pane croccante e caldo (chissà se lo fanno loro) abbiamo speso 95 €.  Secondo me li vale. Vi lascio la foto del menù dei primi per farvi un’idea di cos’altro si trova. Alla fine ci hanno offerto un’ottima grappa.

20140418-085127.jpg

La Bocca di Leone
Via Pisana 39 R
50100 Firenze
tel. 055 – 22 86 572

Condividi l'articoloShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter


Leave a Reply

Lasciaci il tuo parere!

wpDiscuz