28 ottobre 2015 • Nessun commento

BTO 2015: sincronizziamoci!

Eventi

Manca poco più di un mesetto all’evento che Firenze dedica ogni anno al turismo: BTO. Giunta all’ottava edizione, si svolgerà mercoledì 2 e giovedì 3 dicembre 2015.

La parola d’ordine di quest’anno è SYNCHRONICITY e la musica sarà molto presente come leit-motiv dei due giorni.

A cominciare dal numero dei temi, 7 come le note musicali, ovvero:

  • MOBILE
    We’are mobile obsessed and here’s why it matters
  • DISTRIBUTION
    The smart’s hotelier action plan for digital distribution
  • SHARING
    Be aware of the market disctructors
  • DESTINATION
    Are we making travel better?
  • SOCIAL
    Think outside the box
  • MARKET LEADER
    Are they stronger than ever?
  • INNOVATION
    Mind the Gap

E’ una fiera che si rivolge ovviamente agli operatori turistici, ma anche a tutti coloro che intorno al turismo gravitano e ne beneficiano. Io ho cercato di andare a ogni edizione (qui trovi il post del 2014, e del 2010), perché trovo che il livello sia piuttosto elevato e gli speech molto interessanti.

bto 2015

Nella grande sala da 400 posti (Oracle Hospitality Hall) si svolgeranno gli interventi in inglese, con ospiti internazionali.

Fra gli interventi di quest’anno mi sono messa in agenda:

  • La presentazione di Phocuswright, su cosa è successo negli ultimi 12 mesi nel turismo (online) e la ricerca di Trivago sui comportamenti d’acquisto di chi prenota online
  • L’intervento di Airbnb, che ha messo in crisi colossi come Booking o Expedia e ha aperto la strada a varie forme di sharing economy e quello di Uber, tanto odiato dai tassisti fiorentini
  • La presentazione di Facebook Travel e quella di Google Instant Booking
  • Le 20 innovazioni che cambieranno il mondo dell’ospitalità
  • L’intervista a Fabio Zaffagnini, la mente dietro al video virale di “Learn to fly” dove 1000 fan dei Foo Fighters hanno chiesto al gruppo di suonare in Italia. Un video capace di arrivare a 25 milioni di visualizzazioni.

E ancora… le “cassette degli attrezzi” sia nella versione basic che advanced che spiegano come fare le cose.

Condividi l'articoloShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter


Leave a Reply

Lasciaci il tuo parere!

wpDiscuz