24 febbraio 2014 • Nessun commento

Chef’s Table al Touch

Ristoranti

Sabato sera sono tornata a cena al Touch. Aperto da 2 anni, ne avevo già parlato sul blog. Vi ricordate? è quel ristorante dove si ordina con l’Ipad. Ora hanno inserito anche molti video su come vengono preparati i piatti o di dove vanno a comprare i prodotti. Che cosa intelligente. Ho letto su vari giornali articoli e ho seguito anche la loro crescita sul web. Sono contenta che si stiano muovendo bene. Questa volta ho deciso di provare lo Chef’s Table, ovvero una sorta di degustazione, dall’antipasto al dolce, proposta dallo chef, con piccoli assaggi di vari piatti. Si può scegliere fra mare o terra e poi rilassarsi sapendo che ci penseranno loro. Ogni piatto è abbinato a un bicchiere diverso.

chef table

Noi abbiamo optato per il mare, cominciando con un antipasto di calamari su purè aromatico e taccola scottata. I calamari erano molto delicati e il piatto, come nel loro stile, ben presentato. In abbinamento un Brut Colle B.

calamari alla griglia

Come primo piatto gli gnocchi fatti in casa, con polpo e seppioline. Buoni. Accompagnati da un Gewürztraminer Abbazia di Novacella.

gnocchi polpo e seppie

Dopo il primo è arrivato il piatto forte: la tempura di gamberi, appoggiata su una sorta di tortino di patate, polpo, pomodori e porri. Molto coreografico e la tempura era squisita. Stavolta l’abbinamento è stato con una birra artigianale fiorentina, che non conoscevo, dal nome un po’ bizzarro. Chi lavora con il web non avrà difficoltà a memorizzarne il nome: Lore Ipsum.

tempura di gamberi

Eccezionale. Davvero gustosa. A lato c’era una riduzione di prezzemolo.

E infine il dolce. Ci hanno fatto una piccola variante. Presentato con il nome di “Lilli il Vagabondo”, perchè si deve mangiare come fanno i due cagnolini nel celebre film della Disney, ci hanno portato questo tris composto da mojito con chips di lime, una sorta di sfoglia ripiena di una cosa buonissima e il tiramisù to go. Chiedo scusa per la poca precisione nella descrizione degli ingredienti, ma mi piacevano troppo! E’ già tanto che sia riuscita a fotografare il piatto.

tris di dolci al touch

Questo piatto era accompagnato da un Moscato di Donnafugata che ci hanno portato su un tavolino troppo ganzo, formato da un insieme di scatole del vino, una sopra l’altra, ovviamente fissate per bene e poggiate su 4 rotelle!

donna fugata kabir

Nel complesso l’ho trovata una formula azzeccata per provare più piatti senza appesantirsi – sono tutte porzioni ridotte – e assaggiare più piatti. Molti sono comunque piatti presenti in menù, quindi se piacciono, uno puo’ tornare e ordinare solo una tempura per esempio.

Di sabato sono spesso pieni, suggerisco di prenotare per tempo!

Touch Florence

Via Fiesolana 18r (di fronte al Rex)

tel. +39 055 24 66 150

http://www.touchflorence.com/

Condividi l'articoloShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter


Leave a Reply

Lasciaci il tuo parere!

wpDiscuz