30 gennaio 2014 • 1 commento

Darus, il mentalista

Eventi

In passato mi è capitato di assistere a uno spettacolo di un “Mentalista” e ammetto che rimasi folgorata. Ma cos’è un mentalista? Non è un mago, non è uno che fa “trucchetti” o prende in giro la gente… al contrario un mentalista è una persona che osserva molto ed è capace di capire (prevedere?) cosa faranno le persone davanti a lui. Qualcuno forse direbbe che è esperto di PNL, altri invece di paranormale. Chissà…

darus

Con questa premessa vi segnalo lo spettacolo che Darus farà a Firenze mercoledì Mercoledì 5 febbraio 2014: “Amabil-Mente”, dove farà sfoggio delle sue tecniche di ipnosi, suggestione, lettura del pensiero, telepatia ed altri fenomeni. La sua sarà una performance live, in esclusiva.

Dove? al Relais Santa Croce in via Ghibellina, 87 a Firenze. (sopra l’Enoteca Pinchiorri)

Spettacolo + Drink di benvenuto – Ore 21,15 Biglietto 25 €

Per prenotare lo spettacolo o attraverso la pagina contatti www.darus.it/contatti

oppure alla mail: prenotazionieventishow@gmail.com

Per avere info su di lui, vedere foto o video, questo il suo sito: http://www.darus.it/

Lo spettacolo dura circa 1 ora e un quarto.

mentalista all'opera

Ho avuto l’occasione di intervistarlo, ecco qua alcune risposte:

Da dove nasce questo lavoro?

Risposta: fin da bambino mi esibivo come prestigiatore, il 99% dei mentalisti ha un background legato al mondo della “magia” e al mondo dei prestigiatori, ed anch’io ho iniziato cosi’ restando illusionista appassionato di dimostrazioni mentali fino all’universita’. Oggi, il mentalismo e’ cio’ che mi fa vivere e mi porta, per lavoro in ogni angolo d’italia. E’ stata una passione che ha poi preso il sopravvento su tutto il resto. Niente mi ha affascinato di piu’ che non realizzare per e con le persone esperimenti stupefacenti senza scatole o attrezzi di ogni tipo. Un ritorno alle origini della storia e della magia (sciamani, stregoni e antichi sacerdoti insegnano).

La tua preparazione viene da qualche scuola o sei un’autodidatta?

Risposta: In Italia non ci sono vere e proprie scuole. Se hai la fortuna di essere preso sotto l’ala protettrice di qualcuno, è un primo passo. Poi devi “studiare”. C’è tutta un’editoria dedicata. Anni fa era solo in lingua inglese o francese, ora si trovano molti libri anche in italiano. Infatti fioccano le nuove leve!

Fra i tuoi clienti ci sono anche aziende, vero?

Risposta: si, la maggioranza degli ingaggi sono relativi ad eventi aziendali. Vengo cercato, direttamente o tramite agenzie, da quei manager e titolari di azienda interessati a realizzare serate di gala, meeting e convention che abbiano quella dose di originalita’ e mistero da farli divenire speciali. Ma anche da imprenditori, commercianti e professionisti, uomini o donne che siano, che, nel privato, con amici e parenti vogliono trascorrere una serata (compleanno, anniversario o matrimonio per esempio) con la garanzia di lasciare negli ospiti un piacevole ed indelebile ricordo.

La serie Tv “The mentalist” ha giovato al tuo lavoro?

Risposta: Di sicuro ha sdoganato il termine, che era solo per addetti ai lavori fino a qualche anno fa. Tuttavia quel tipo di mentalismo è diverso quel genere di mentalismo e’ diverso dal mio. Il protagonista attinge a tecniche di lettura del linguaggio del corpo o della mimica facciale per esempio. Io mi rifaccio invece agli aspetti meno razionali e piu’ enigmatici del mentalismo: il potere di trasmettere un nome o un’emozione con la forza del pensiero, tra queste. Penso che sia un bene per me e per il pubblico tornare a vivere ed immergersi nell’ignoto e nel misterioso. Alla fine la gente avra’ legittimi dubbi su cosa e’ possibile o meno fare con la propria mente.

Come si svolge lo spettacolo di mercoledì sera?

Risposta: “Amabil-Mente” (il titolo dello spettacolo) e’ diverso ogni volta in base alle reazioni degli spettatori senza la cui presenza e collaborazione non sarei in grado di far nulla. Si parte tutti insieme ricercando una via di comunicazione telepatica ed una volta trovato questo canale ne approfittiamo per goderci le possibilita’ che esso ci offre. Fino al finale in cui gli spettatori che lo vogliono mettono in gioco un po’ della loro energia personale e me la lasciano leggere ed interpretare per emozionarci tutti insieme.
Senza gli spettatori non potrei fare lo spettacolo!

Sei fiorentino?

Risposta: Sono nato a Roma ma la Toscana e Firenze mi hanno adottato da oltre 20 anni. Firenze e’ una citta’ cui si puo’ solo voler bene.

Se ti dovessi descrivere con poche parole?

Risposta: Non è facile, cerco di lasciare negli spettatori delle emozioni che possano restare nel tempo. Lasciare un ricordo. Venire al mio spettacolo è un’esperienza.

Oltre a essere un mentalista, è anche un amante del web 2.0, è presente su Youtube, Pinterest, Twitter e Facebook.
La pagina facebook: https://www.facebook.com/Mentalista.spettacolo?ref=hl

esperimento bendato

Condividi l'articoloShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter


Leave a Reply

1 Comment on "Darus, il mentalista"

Ordina per:   più nuovi | più vecchi | più votati
Lucia
Ospite

Ho visto lo spettacolo di Darus lo scorso anno e sono rimasta impressionata dalla sua bravura e simpatia… Un consiglio spassionato… Non perdete velo!

wpDiscuz