28 novembre 2013 • 1 commento

Fantasie gastronomiche

Bar e pausa pranzo

Non è un titolo evocativo, nè tantomeno il sogno ad occhi aperti di una Food Blogger insonne e affamata, bensì è il nome vero di una piccola gastronomia che mi ha “salvato la vita”. Sto passando un periodo particolarmente frenetico dal punto di vista lavorativo, a causa di orari sempre più accavallati. Mi ritrovo spesso a saltare da una docenza a una consulenza, senza neppure il tempo di ripassare dal via. Non è un dramma, so che è una situazione comune a molti lavoratori free lance. Ma mi dispiace rinunciare alla (buona) tavola.

gastronomiaIn particolare il martedì e il giovedì che ho lezione anche di sera, dalle 20 alle 22.30, non trovo il tempo di cenare per bene. Così mi ingegno: una volta un aperitivo (tremendi quelli intorno alla zona di Porta a Prato), una volta un sushi da Hoseki che adoro (quanta gente sola il martedì sera! veri amanti della cucina jap!), una volta un panino (sob).

banco gastronomiaL’altra sera mi casca l’occhio su questa gastronomia un po’ defilata, alle spalle del Teatro Comunale, all’angolo con via Montebello.

Entro per chiedere un panino, ma scopro un bel bancone con verdure, sottoli, dolci e golosità varie. Ma soprattutto scopro un giovane commesso davvero gentile. Mi invita ad accomodarmi nonostante l’ora tarda (ma chiudono alle 21), appena tiro fuori dalla borsa il computer, mi indica la presa di corrente (“se le serve…”) e altre piccole attenzioni. Vedo che è attrezzato anche per il pranzo. Buono a sapersi.

verdure Mangio un’ottima schiacciatina ai 5 cereali (la fanno loro) e Prosciutto di Parma e a seguire un po’ di verdure “sane”, ovvero cavolfiore e broccoli bolliti (ogni tanto il mio fisico reclama verdure). Totale poco più di 7 € inclusa la bottiglietta d’acqua.

Non mi fa premura, anche se siamo quasi in chiusura, mi chiede se va tutto ok, è sorridente. Quando mi metto a fotografare il bancone, spiegando che è per il blog (che non conosce) mi dice che una volta sono finiti su un giornale. Hanno fatto anche una bella foto, ma lui purtroppo non c’era! “E dire che sono fisso qui…”

Così gli ho proposto di rimediare e gli ho scattato la foto io. Carino, vero?

commesso fantasie gastronomiche

Insomma se siete in zona, fermatevi, qualcosa di buono lo trovate.

 FANTASIE GASTRONOMICHE
Via Montebello
Firenze

Condividi l'articoloShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter


Leave a Reply

1 Comment on "Fantasie gastronomiche"

Ordina per:   più nuovi | più vecchi | più votati
claudio
Ospite

vedi che ogni tanto uno gentile e sorridente si trova ancora !!!!

wpDiscuz