31 maggio 2017 • Nessun commento

Fëdor Caviar Bistrot

Ristoranti

A Firenze ha aperto da poco un nuovo spazio gastronomico: Fëdor Caviar Bistrot.
In piazza Signoria, all’angolo con via dei Magazzini, a pochi metri di distanza dal Museo Gucci, dove prima c’era un fioraio felicemente trasferitosi altrove, è stato aperto Fëdor, un luogo di riavvicinamento fra Firenze e la Russia, così come avveniva in passato.

Firenze e la Russia

A fine Ottocento, Firenze era vissuta da nobili e intellettuali russi, come il “buen retiro”: una città dove svernare fra musei, ville con giardini all’italiana e bei caffè. Una Primavera dell’anima.
Il poeta Blok, il compositore Cjajkovskij (commemorato da una targa in via San Leonardo), i Demidoff, nobili russi mecenati che noi conosciamo per la villa a Pratolino, Tolstoj e molti altri.

Fëdor Dostoevskij soggiornò 7 mesi a Firenze, in una casa in Piazza Pitti – come rammenta una targa – con la moglie che amava passeggiare a Boboli in inverno, perché c’erano le rose. Per il celebre scrittore russo fu una parentesi piacevole: qui poteva stare lontano dal gioco che gli era costato tante fortune, e dedicarsi alla scrittura. E infatti qui scrisse L’idiota e concepì la figlia.

Un omaggio a Dostoevskij

Ecco spiegato il motivo del nome di questo locale, Fëdor, un riferimento raffinato, tanto per i fiorentini che per i turisti di passaggio (già da come viene letto il nome, si capisce la poca dimestichezza con la letteratura russa e con la dieresi). Anche l’arredamento rende omaggio a Dostoevskij: la sua faccia stilizzata e un testo scritto a mano campeggiano sul bel bancone rosso lucido, nonché sui biglietti da visita.

Un posto ben illuminato, con tanti specchi e le finestre su Palazzo Vecchio: una manciata di tavoli per mangiare in loco e una parte con una vetrinetta dove fare la spesa, o gustarsi un aperitivo sui ripiani estraibili.

Cosa si mangia: non solo Caviale

Il punto di forza di Fëdor è il caviale, in primis il caviale nero siberiano russo.

E di pari passo, il salmone, proposto marinato, affumicato, da solo o con pane e caviale rosso.

Ma non è un ristorante russo.
Qui trovate una selezione di ottimi affettati e formaggi locali, con tante eccellenze.

Se vi ricorda il vecchio Convivium, sappiate che un paio di persone provengono proprio da quell’esperienza.


Perché abbinare il caviale a prodotti locali? sia per ampliare la proposta gastronomica, sia per soddisfare i requisiti normativi del centro storico di Firenze: nella parte Unesco c’è l’obbligo, credo solo per le nuove aperture, di somministrazione del 60% di prodotti toscani.
In bella vista ho notato anche l’olio extravergine biologico Capezzana e Felsina.

Non c’è cucina, perciò molti sono piatti freddi. Più altri preparati precedentemente, come la ribollita o la pappa al pomodoro.

Da bere

Da bere: una selezione di bollicine, vini bianchi e rossi, e ovviamente la Vodka. Scenose bottiglie Beluga troneggiano un po’ ovunque.


Per chi viene in orari diversi, c’è anche una selezione di te e tisane Tea Forte…magari con una confettura Pure Stagioni.

Non solo cibo

Nelle ambizioni degli ideatori Fedor non è solo un luogo per mangiare, ma vorrebbe essere il punto di partenza di una programmazione culturale più vasta, con eventi di musica e arte. Un modo per riallacciarsi alla Russia, partendo dal cibo, che spesso è il modo più immediato per conoscere un Paese. Sono curiosa di vedere se ci riusciranno e in che modalità lo faranno. Se così fosse credo che sarebbe una bella cosa per Firenze.

Prezzi

Il caviale costa 130 € per 30 grammi.
Gli altri piatti a pranzo hanno una formula interessante: un piatto a scelta fra ribollita, zuppa di cipolle o pappa al pomodoro, o se preferite un carpaccio o un tagliere di formaggi e affettati, più acqua e un bicchiere di vino costa 15 €.
Se invece optate per un’insalata spendete, con la medesima modalità di acqua e vino, 12 €.

Da provare i Blini, la specialità russa che somiglia alle nostre crepe, ma molto più leggere, che possono essere assaggiati sia in modalità salata, che dolce.

I Blini con salmone e burro vengono 15 €, con petto d’oca 10 €.
Nei dessert c’è anche il gelato al vinsanto fatto dal Vivoli.

Fëdor

Piazza della Signoria, 37r, 50122 Firenze
tel: 055 210496

Condividi l'articoloShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter


Leave a Reply

Lasciaci il tuo parere!

wpDiscuz