5 agosto 2016 • Nessun commento

Flower: nuovo spazio estivo al Piazzale Michelangelo

Bere

Ha inaugurato il 4 Agosto al Piazzale Michelangelo un nuovo locale estivo: Flower.
Tralasciando il fatto che oramai l’estate è più che cominciata e molti fiorentini sono in ferie, e non facendo polemica sul fatto che parcheggiare lassù è impossibile ora che mezzo piazzale è pedonale, e se aspetti il 12 puoi anche aspettare la pensione, trovo che sia un’idea carina, che sfrutta una location unica al mondo. Anche il programma di eventi non è banale.

FLOWER_ESTATE_2016_PH_ANTONIO_VISCIDO_0002Temo che coloro che ne beneficeranno di più saranno gli stranieri; del resto mancava un locale aperto tutto il giorno, dalle 10 a mezzanotte, per una sosta dissetante – i baretti attuali sono imbarazzanti – e l’unica alternativa serale che funziona, il Flò, esaurisce velocemente la propria capienza.

Il locale si chiama Flower che è un acronimo che sta per For Living On a Wonderful Ecological Resource (sic) ovviamente se il nome verrà accorciato, o pronunciato male, la cosa creerà un po’ di confusione con il continuo Flo. Anche se Flower chiude i battenti molto prima del Flo: a mezzanotte.

locale notturno piazzale michelangeloLa parte verde è stata curata da un vivaio di Pistoia, Guido degl’Innocenti. L’arredamento alterna sedie vintage, materassi, sdraio e sedute di vario tipo.

FLOWER_ESTATE_2016_PH_ANTONIO_VISCIDO_0003A occhio direi che ti ci puoi fermare per un drink, per mangiare qualcosa, per riposarti o anche solo per oziare…

FLOWER_ESTATE_2016_PH_ANTONIO_VISCIDO_0001Nel progetto ci sono la Giunti, Controradio, Amblé (quello dei tramezzini vicino Ponte Vecchio, già presente al Mercato Centrale) e Easy Living, che si è rodato durante le estati fiorentine, giù a San Niccolò.

FLOWER_ESTATE_2016_PH_ANTONIO_VISCIDO_0021Oltre a essere uno spazio per bere e mangiare, sono previsti 35 eventi culturali e musicali, fino al 30 settembre.

FLOWER_ESTATE_2016_PH_ANTONIO_VISCIDO_0010La parte di musica e teatro è curata da Riccardo Ventrella: ci saranno serate “Jazz dopo il tramonto” e serate di lettura “con vista” durante le quali alcuni attori fiorentini leggeranno libri di autori che gravitano intorno al mondo dell’umorismo: David Sedaris, Dino Buzzati, Paolo Villaggio…

concerto_piazzale_flower

I giornalisti di Controradio invece raccontano le storie di Firenze, dal vivo e in diretta radiofonica, seguendo vari temi:

  • un focus sull’arte contemporanea con i direttori dei musei fiorentini;
  • le storie di Firenze attraverso l’aneddotica, fra dialetto fiorentino e italiano con l’Accademia della Crusca;
  • il cibo a Firenze fra tradizione e innovazione (dai trippai ai cuochi stellati);
  • i 50 anni dall’alluvione;
  • i 90 anni della Fiorentina (con Giunti Editore).

Ci saranno anche incontri a cura di Giunti, con l’architetto Francesco Gurrieri che parlerà della cupola del Brunelleschi, lo storico dell’arte Antonio Natali (Uffizi), il priore Bernardo Gianni (Chiesa di San Miniato), il Rettore Luigi Dei (Tempio Ebraico), lo chef Fabio Picchi.

locale_piazzale-flowerSempre con Giunti alcuni incontri “Racconti di fine estate” con scrittori e autori di vario genere, fra i nomi più importanti Massimo Gramellini e Rita dalla Chiesa.

locale_piazzaleInsomma devo fare i miei complimenti: un calendario interessante, che purtroppo temo sarà più fruito da turisti stranieri e quindi poco propensi a capirne il valore, ma che sicuramente riqualifica uno spazio importante di Firenze.

Credits foto: Antonio Viscido (bravo Antonio!)

Condividi l'articoloShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter


Leave a Reply

Lasciaci il tuo parere!

wpDiscuz