22 luglio 2014 • Nessun commento

Il film sull’Universale

Cinema

Una decina di giorni fa, è stato presentato il trailer del film “Aspettando l’Universale“, che il regista Federico Micali girerà a Firenze, e in alcuni paesini di provincia, a fine estate. Il film segue le vicende di 3 amici fra gli anni ’60 agli ’80, che si intrecciano con quelle del famoso cinema di via Pisana (uno dei 3 protagonisti è il figlio del proiezionista) che faceva da punto di aggregazione sociale, culturale e politica.

aspettando universaleScritto insieme a Cosimo Calamini (giovane sceneggiatore fiorentino) e Heidrun Schleef, una delle più note sceneggiatrici italiane, Palma d’oro a Cannes per la Stanza del figlio di Nanni Moretti, il film si è fatto notare per un innovativo progetto di crowfunding, ovvero di ricerca fondi, online.

UNIVERSALE foto+ copia

Per completare il budget infatti è stata avviata una campagna di crowdfunding, sulla piattaforma Limoney, una nuova start up nata tra Firenze Amsterdam e Milano, da due ragazzi fiorentini, che si pone l’obiettivo di diventare il nuovo punto di riferimento italiano per il crowdfunding. Tutti possono diventare produttori del film a partire da pochi euro e partecipare a un progetto che coinvolge tutta la città. Alla data del 17 luglio avevano racimolato 21.235 €, con molti modi diversi per contribuire.

locandina ottobre 87

Ad esempio con 20 € ricevere una copia della locandina del cinema Universale del 1989; con 25 € un manifesto ufficiale del film; con 30 € la presenza del proprio nome nei titoli di coda; con 35 € la t-shirt di Gold con il logo del film di Clet o con 60 € assistere a una proiezione privata del film insieme agli autori. O infine avere il proprio cane in una scena del film o il proprio nome assegnato a un personaggio minore!

cinema universale

Hanno aderito al progetto già l’artista Clet (che ha disegnato il manifesto), la Bandabardò (che ha collaborato anche con le musiche), TeladoioFirenze, Controradio, MyMovies.it e altri soggetti.

Il sito di riferimento: www.universaleilfilm.it.

Sul profilo facebook “Aspettando l’Universale” (al momento oltre 4000 fan) molte sono state le testimonianze, gli aneddoti e i racconti di quello che succedeva dentro quel cinema.

Vorrei condividere il più possibile con tutta la città che da sempre ha un rapporto particolare con questo cinema – ha detto Federico Micali – (…) abbiamo anche bisogno del supporto di quelle realtà imprenditoriali cittadine, che si riconoscono nel progetto e vogliono partecipare alla produzione con una sponsorizzazione, o anche con strumenti di agevolazione fiscale come il Tax Credit”.

Ma questa è anche la storia di un cinema (L’UNIVERSALE) – ha detto il regista Micali – un cinema un po’ particolare a dire il vero, dove per una strana congiuntura epocale, rionale e perché no, astrale, per un periodo si sono incontrate la cultura alta, sperimentale e politica del movimento studentesco e quella popolare, sarcastica e disincantata del quartiere fiorentino di San Frediano, creando un meraviglioso cortocircuito che ben presto ha portato a un inatteso e scintillante caos creativo. In sala si poteva dire, fare e creare di tutto e il vero spettacolo non erano più i film, ma il pubblico”.

film cinema universale

Condividi l'articoloShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter


Leave a Reply

Lasciaci il tuo parere!

wpDiscuz