7 agosto 2017 • Nessun commento

La cucina dei mercati

Libri

Oggi voglio recensire un libro che apparentemente può sembrare un libro di ricette toscane, ma è molto di più. Già dal titolo “La cucina dei mercati in Toscana” si capisce l’intento dell’autrice, e la sua passione: raccontare i mercati. Quelli veri, fatti di bancarelle di frutta, verdura, formaggi, a volte carne o pesce, e… di storie umane.

Ma prima di parlare del libro voglio parlare dell’autrice visto che la conosco, seguo, nel senso di follower, e stimo da un bel po’ (ricordo ancora un evento che facemmo insieme 4 anni fa!).

Giulia Scarpaleggia – conosciuta da molti come Jul’s Kitchen –  è una food blogger. Ma non una di quelle ragazzine improvvisate che siccome postano un po’ di video ricette su Youtube e sono molto attive sui Social, credono di poter fare concorrenza a Giallo Zafferano.

Innanzitutto è stata una delle prime in Italia. Poi ha vinto premi su premi come migliore nella sua categoria. Ma soprattutto Giulia è una che da anni si impegna, lavora sodo, a testa china, scrive in italiano e inglese, fa delle fotografie bellissime, studia, e ha trasformato una passione in un lavoro. Non a caso quando sono in aula, la cito sempre come esempio di cosa voglia dire essere un/a blogger.

Amo il suo stile fotografico, nonché narrativo. Fa proprio venire voglia di provare a rifare qualcuna delle sue ricette.

Molto prima delle mode, e molto dopo che l’ennesimo giornale dichiarerà la presunta morte dei blog, lei si racconta davanti al computer. Perché spesso quello che posta non è soltanto una ricetta, ma è un pezzo della sua vita.

Nel libro trovate questo. Ha girato per 2 anni tutta la Toscana, alla scoperta di territori e prodotti da raccontare, concentrandosi sui mercati locali. Quei micro-cosmi dove la gente del paese va a fare la spesa, e dietro al banchino trovi mani sporche di terra e occhi che vedono l’alba prima di altri. Persone pronte a darti una dritta su come cucinare la loro versione della pappa al pomodoro, o come rendere più morbidi i fagioli serpenti!

All’inizio puo’ sembrare il classico libro di ricette con “la scusa” di parlare dei mercati … ma leggendolo per bene, soprattutto l’introduzione e le parti che precedono le varie località emerge la
parte blogger di Giulia: per ogni cosa che racconta, rende partecipe il lettore delle emozioni
che ha provato durante la visita di questi posti unici (anche io come lei amo i mercati).

Mentre leggevo il libro, vedevo lei e il compagno Tommaso pedalare in estate diretti alla propria meta, oppure chiaccherare con l’oste in quella trattoria, o ancora vedo lui che scatta foto con amore mentre lei divora informazioni preziose dal vecchino di turno.

Già perché al fianco di Giulia c’è Tommaso, anche lui persona conosciuta grazie al mio blog, un uomo intelligente e sensibile, capace di affiancare una donna sempre sovraesposta (uno degli effetti collaterali del web), nonché un bravissimo fotografo.

A scorrere le pagine di questo grosso volume, si percepisce quanta passione e quanto tempo ci deve esser voluto per realizzare il libro. Che fra le altre cose fa sembrare facile qualsiasi ricetta!

Credits foto: http://it.julskitchen.com/

Spero che mi perdonerà se ho ribaltato una sua foto e catturato un’altra dal suo bel profilo Instagram che vi invito a seguire (https://www.instagram.com/julskitchen/)

Il libro lo trovate da molte parti, incluso il buon caro vecchio Amazon

Ps – non è stato facile scegliere le foto per questo post, fra le migliaia di foto di piatti. Alla fine ho optato per alcuni piatti a base di pane e farina, sarà il mio cognome, sarà che quando è buono il pane, l’olio, il pomodoro e qualche spezia, non serve altro…

Condividi l'articoloShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter


Leave a Reply

Lasciaci il tuo parere!

wpDiscuz