9 luglio 2017 • Nessun commento

La Loggia al Piazzale Michelangelo

Ristoranti

Un tempo andare a bere un caffè o un gingerino alla Loggia al Piazzale Michelangelo, storico ristorante aperto dal 1876, era considerata una cosa di classe, o magari un modo per fare bella impressione su una ragazza. Poi c’è stato un lento declino, in particolare  negli ultimi decenni, e i fiorentini hanno abbandonato questo posto, lasciandolo ai turisti ignari, attirati dalla bella posizione.Da un annetto le cose sono cambiate, progressivamente. Impossibile non notare il gioco di luci che valorizza la palazzina e gli archi antistanti. Fasci di rosso, viola e blu attirano l’attenzione di chi passa dal piazzale, anche in macchina.

Così come non è passato in sordina l’incredibile lavoro di ristrutturazione del dehor esterno; un bel parquet, nuovi tavoli, ombrelloni, vetrate che si possono chiudere e aprire…

Ah, ovviamente tutto questo, a causa della nuova gestione, a cura dei Fratelli Caprarella (gli stessi di Fratelli Cuore e altri ristoranti in centro a Firenze).

La nuova vita della Loggia si divide in varie aree: eventi, ristorante e bar.

La banchettistica, con la possibilità di fare matrimoni, cene aziendali, ed eventi, anche per grossi gruppi. Negli ultimi due mesi, oltre alle serate di Pitti, come il famoso dj set con Bob Sinclair, ci sono state serate legate a brand di rilievo come Lamborghini, Mercedes, ecc.

Il ristorante alla carta, con una cucina prettamente toscana, qua e là rivisitata, con tavoli romantici, vista Duomo.

Il bar per chi vuole fermarsi a bere qualcosa di giorno, all’ora dell’aperitivo o dopocena.

Nei mesi estivi tutte le sere c’è musica dal vivo, dalle 19 alle 23. Non musica caotica, ma un accompagnamento musicale soft, del genere un sassofono jazz e una bella voce che canta, insomma una melodia di sottofondo, per intendersi, che non copra le chiacchere.

L’orario di apertura è piuttosto lungo: dalle 11 alle 23. Durante tutto il giorno la caffetteria è aperta per chi vuole solo bere o accompagnare caffè, cappuccino e altri drink con qualcosa di dolce. Negli orari dei pasti, è aperto il ristorante vero e proprio.

Una bella sfida riportare i fiorentini in questo spazio, ma secondo me ci voleva!

Io ci sono tornata a cena una sera di fine giugno, che a Firenze si boccheggiava. Parcheggiare la macchina e sedermi fra i tavoli che guardano le spalle del David, per non dire altro, mescolandomi alle tante coppiette di stranieri che amoreggiavano ammirando Firenze, mi ha già fatto rilassare ed entrare in uno spirito più vacanziero.

Il menù, come dicevo, non vuole discostarsi troppo dalla cucina tradizionale, anche se qua e là ci sono dei tocchi creativi. Come antipasto ho mangiato un piatto di fegatini di pollo con pan brioche salato, crema di sedano rapa e tartufo nero, niente male.

A seguire un primo: linguine con pesto di asparagi e pistacchio con cialda di parmigiano e ricotta. Non mi aspettavo di veder arrivare un piatto di pasta con sopra… un cannolo!!! Stupore a parte, era delizioso.

Al bimbo abbiamo fatto preparare il consueto piatto di pasta olio e parmigiano, anche se poi ha voluto assaggiare anche il mio primo.

Il mio compagno ha optato per un più tradizionale filetto, dopo aver assaggiato l’antipasto di ostriche. Sì lo so che non sarebbe corretto mescolare carne e pesce, ma alla fine che male c’è se uno ha voglia di provarli entrambi?

Fra i dolci ho ordinato la bavarese al frutto della passione con crumble e crema di pistacchio, buona.

Il resto del menù e i relativi prezzi li vedete qui: http://ristorantelaloggia.it/menu/

So che i cambiamenti non sono finiti e altre sorprese arriveranno dalla Loggia. Nel frattempo credo che ne sentiremo parlare ancora.

Il sito è questo: http://ristorantelaloggia.it

La pagina Facebook invece: https://www.facebook.com/laloggiapiazzalemichelangelo/

Condividi l'articoloShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter


Leave a Reply

Lasciaci il tuo parere!

wpDiscuz