17 agosto 2015 • 7 commenti

La Menagere: aperitivo a base di tapas (e molto altro)

Aperitivi

Ieri pomeriggio, sul tardi, in una Firenze meravigliosamente deserta – ad eccezione dei turisti in brodo di giuggiole per quanto è bella la nostra città – ho preso compagno & figlio e mi sono recata in centro per fare una passeggiata. Che bello trovare parcheggio ovunque a Firenze! I vantaggi del mese di Agosto.
Visto che il piccino era di ottimo umore, gorgheggiante, e la temperatura era perfetta, ho deciso di fermarmi a prendere un aperitivo, dal momento che era davvero da tanto tempo che non lo facevo. Per l’occasione perché non provare qualcosa di nuovo?
Inizialmente avevo optato per Uvanera, ma era chiuso per ferie. Così ho allungato, e sono arrivata facilmente – grazie alla comoda pavimentazione di alcune strade pedonali, la carrozzina ringrazia il Comune di Firenze – fino al Mercato di San Lorenzo, per provare il tanto decantato La Mènagère.

Arredamento

Ne avevo sentito parlare da molti, e avevo ammirato le foto postate online (per esempio dagli amici yelpers): dove un tempo c’era lo storico negozio di casalinghi, risalente al 1896, oggi c’è quello che viene chiamato un concept-store, perché è sia ristorante/bar, che negozio di oggetti per la casa e fioraia Artemisia.

fiori artemisiaPensavo di trovarmi di fronte a un clone di tutti quei locali inaugurati di recente a Firenze, che si riforniscono – a quanto pare – dallo stesso negozio di arredamento vintage; mi aspettavo una via di mezzo fra Ditta Artigianale, CiBi (che mi dicono chiuso) e Mug (anch’esso chiuso). Invece, per fortuna, nonostante alcuni elementi ricorrenti (come ad esempio le mensole ricavate da vecchie cassettiere), e idee già viste altrove (il menù fatto come fosse un foglio di giornale, le sedie gialle di plastica impagliata da vecchio bar anni ’80) questo posto mi è piaciuto. E’ riuscito a trasmettermi qualcosa. Il posto è davvero bello. E molto grande (1500 mq).

interni la menagereAppena entrati, un ragazzo ci ha chiesto se eravamo lì per la cena o per l’aperitivo. Ho chiesto come funzionava l’aperitivo e mi ha spiegato che le bevute sono alla carta e dalle 18 alle 23 ci sono le tapas in accompagnamento.

Schermata 08-2457252 alle 13.16.45Ci hanno accompagnati a un tavolo comodo per la carrozzina, nella prima sala sulla destra, dove c’è il bancone per bere. Tanti tavolini di metallo e una lunga seduta, con lo schienale composto da tante stoffe colorate. E sopra quadretti con scritte e lettere in stile un po’ futurista.

bar la menagereHo dato una sbirciatina anche alle altre sale: fra piante e fiori, oggetti per la casa, sedie di ogni foggia, e pareti scrostate, lo sforzo creativo dell’arredatore è stato non da poco: a metà fra vintage e industriale, con qualche tocco shabby.

la menagere firenzeBello il tavolo lungo ben 18 metri della sala a sinistra (qui sopra lo vedete dalla strada), che, insieme ai tavoloni quadrati davanti alla cucina a vista, fanno molta convivialità.

divanetti la menagereIntimi gli angoletti con i divani e poltrone spaiate per chi ama chiaccherare in comodità.

la menagere via ginoriSuggestiva e romantica la sala sotto il lucernario.

Da bere

Veniamo all’aperitivo: io ho preso un Chinotto. Nel menù c’era scritto Lurisia, invece è arrivato Cortese. Forse anche più buono. Ho assaggiato anche uno dei loro cocktail: oltre ai “classici” (Negroni, Moscow Mule, Spritz, Americano) hanno una lista di drink insoliti, persino a base di mortadella! Quello che ho assaggiato io, molto dissetante, era il Green Hornet composto da vodka, zucchero, succo di limone, sedano centrifugato e ginger beer.

green hornet cocktail

Complimenti al barman. Da riprendere nonostante il gusto fuori dal comune. I cocktail vengono tutti 8 €. Hanno anche una selezione di vini al bicchiere: rossi, bianchi e qualche bollicina. Prezzi intorno ai 6-7 euro.

Tapas sfiziose

baccala al neroLe tapas erano una decina (anche se un paio erano esaurite). Io ho provato, fra le varie, un delizioso baccalà al nero con aceto di mele e menta, una tortilla con cipolla stufata e uovo pochet, il caciocavallo grigliato su tartare di verdure (buono) e un polpo con paprika e patata mantecata all’olio (buono).

polpo

Ogni tapas costa sui 3-4 euro, qualcuna di meno, qualcuna di più. Nel complesso ci ho quasi cenato. Le porzioni sono piccole, giuste, da aperitivo. Il rischio è che dopo venga voglia di restare a provare il ristorante (io stessa sono stata a lungo indecisa, ma ho rimandato), come ho sentito dire da una coppia vicino a me “ora mi si è aperto lo stomaco!”.

tapas con uovo pochet

Ho letto che il personale proviene tutto dalla scuola alberghiera Saffi, che prima lavorava alla Prova del 9.

Ho dato una sbirciatina al menù del ristorante, scritto su un quaderno, e mi hanno incuriosito i menù degustazione da 38 o 42 euro con antipasto, primo, secondo e dolce. Ovviamente c’è anche il classico menù alla carta. Dovro’ tornarci per provarlo.

Questo il sito: http://www.lamenagere.it/

Sono anche su Facebook https://www.facebook.com/pages/La-Menagere-Firenze/

e Instagram https://instagram.com/la_menagere/

La Menagere
Via Ginori 4r
Firenze
tel 055 075 0600

Condividi l'articoloShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter


Leave a Reply

7 Commenti on "La Menagere: aperitivo a base di tapas (e molto altro)"

Ordina per:   più nuovi | più vecchi | più votati
Alexandra
Ospite

Ottimo! Comunque le cose che noti simili a Ditta Artigianale sono perchè l’opera è dei stessi architetti, come nota questo articolo di Helen su The Florentine: http://www.theflorentine.net/articles/article-view.asp?issuetocId=10153 🙂 !

aledaprato
Ospite

Tapas……cioè i crostini ?

Nelli mi raccomando, al piccino, finchè minorenne, niente alcolici. 😀

Georgette
Ospite

Brava Elena, sei stata, infatti ero molto curiosa di sapere cose hai pensato del posto. Mi e’ piaciuta tanto, anche perche’ mi piace provare diverse cose e loro hanni cose di qualita, poi ho provato anchio il green hornet che mi ha inspirata (ginger beer ovviamente). Ho mangiato li per pranzo, e devo dire che la insalata caprese rivisitata (caldo e freddo – antipasto) e buonissimo! prezzo sono nelle media, un po caro ma io tornero voluntieri per quel antipasto.

Annika
Ospite

Io ci sono stata per cena durante le vacanze di Natale, l’ho trovato molto bello, molto suggestivo con tanti abeti! Abbiamo cenato e poi siamo scesi giù per un concerto. Come tipologia di locale, ambiente e servizio l’ho trovato buono, la cucina a tratti un po’ troppo creativa con un paio di abbinamenti molto spinti 🙂 Forse un po’ caro, per la cena.

wpDiscuz