19 febbraio 2014 • 4 commenti

Mug

Bar e pausa pranzo

Pensavate che oggi saltavo eh? e invece, sono sopravvissuta alle anteprime del Chianti Classico, ed ora eccomi qua! Per segnalarvi una nuova realtà a Firenze, aperta da un paio di settimane: MUG. Mi fa sempre piacere quando apre un posto nuovo a Firenze, segno che c’è ancora qualcuno fiducioso nel futuro! Se questo locale avesse aperto qualche tempo fa, o magari fosse stato in un’altra posizione, sono convinta il successo sarebbe garantito.

20140215-185822.jpgMa aprire nella piccola e stretta Borgo S.Croce, a due passi da un locale pressoché analogo come idea – ovvero un bar carino dove a pranzo si mangiano pochi piatti veloci sfiziosi, la sera si fa l’aperitivo e nel pomeriggio ci si rilassa su un divano – è un po’ “rischioso”. Se a questo aggiungete un senso di dejavu che vi assale appena entrate, perché riconoscete nell’arredamento gli stessi oggetti vintage del CiBi (le lettere luminose stile pubblicità anni ’60, i cassetti di vecchie scaffalature appesi alle pareti…) il dubbio di essere in qualcosa di già visto c’è… e l’effetto novità sparisce.

mug nuovo locale a firenze

Ed è un peccato perché la ragazza che lo gestisce è gentile, il cibo non è male e il posto è il frutto di un bravo architetto, a cominciare dalle finestre sul tetto che donano un’incredibile luminosità alle sale interne. Personalmente amo l’idea dei divani e delle zone relax stile Starbucks. E infatti MUG vuol dire tazza, quella stile americana per intendersi, non la nostra. In realtà, ci ha poi detto la proprietaria, alcuni oggetti, acquistati sui mercatini dell’usato, sono in contovendita.

saletta interna con i divani

Chissà, il tempo ci dirà, se ce la faranno. Passando al cibo, il menù è composto per lo più da insalate sfiziose dai nomi di donna – anche questa è un’idea simile a quella del locale continguo – e da hamburger. Più qualche piatto extra. Ero con un’amica e abbiamo assaggiato più cose.

20140215-185843.jpg

Come prima cosa abbiamo ordinato la tartare di melanzana su fonduta di burrata e non era male, e a seguire un Trouble burger, il cui nome rende bene l’idea di quanto possa essere impegnativo. Con cipolla, aglio, pancetta e non so cos’altro. Ottimo, ma solo se avete fame! Scherzi a parte era gustoso, nella sua montagna di calorie. Le patate purtroppo erano fredde, così le ho lasciate.

20140215-185850.jpg

La mia amica invece ha optato per una tagliata di tonno passata nella soia e scottata. Tenera, forse un po’ troppo cotta. Ma il tonno era fresco (infatti era un fuori menù).

tonno

I dolci sono quelli di Dolcelab (che prima o poi dovro’ andare a visitare, considerato che è a due passi) il paradiso del cake design, dei cupcakes,  muffin, macarons, brownies, ecc. Io ho assaggiato il ‘black velvet’ che mi hanno portato con la scritta Love perché era San Valentino. La mia amica un muffin alla cannella. Se amate i caffè americani, qui hanno tutti gli aromi (caramello, mou, cannella, zenzero…). Insomma non sembra un bar italiano!

20140215-185922.jpg

Come prezzi le insalate vengono 5 €, la tartare 6 €, gli hamburger 8.50 €, l’hot dog 4 €.

Prendendo 1 antipasto a mezzo, 1 secondo a testa, 2 caffè, 2 dolci e l’acqua noi abbiamo speso 35 €.

Dove si trova Mug: in Borgo S.Croce, due portoni dopo Quelo e qualche porta prima de Il Piccolo.

mug

Condividi l'articoloShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter


Leave a Reply

4 Commenti on "Mug"

Ordina per:   più nuovi | più vecchi | più votati
aledaprato
Ospite

Nelli ho notato che non hai ancora commentato la fiera del cioccolato: brava……come e più degli altri anni, ogni commento è superfluo.

Fabiana
Ospite

Su tua segnalazione, sono andata con amici in questo nuovo caffè e mi è piaciuto tantissimo.
Il personale ci ha accolto con un sorriso e sono stati molto gentili. L’ambiente è davvero carino e accogliente.
Ottimi i caffè aromatizzati.
Pare facciano anche aperitivi interessanti, da provare!
Se siete in zona S.Croce, passate e fermatevi perchè merita, soprattutto per la simpatia e la cordialità dello staff.

wpDiscuz