27 dicembre 2017 • Nessun commento

Save the dogs

In Evidenza

Oggi parlo di una cosa che non riguarda Firenze, ma siccome mi sembra una bella iniziativa, voglio “sfruttare” il blog per dargli la giusta visibilità, e visto il periodo, per dare un bel messaggio di amore e ottimismo. Perché ogni storia merita il lieto fine!

Save the Dogs and other Animals è un’associazione che, come dice il nome, si occupa di recuperare cani, gatti e altri animali maltrattati, abbandonati, seviziati…

L’idea è nata nel 2002 per volere di una ex-pubblicitaria milanese, ed è attiva in Romania, paese dove il randagismo ha raggiunto livelli talmente preoccupanti da “autorizzare” le autorità a sopprimere i randagi con metodi brutali.

La sede italiana è a Milano e da qui si autofinanzia per cercare di salvare più animali possibili, anche con idee intelligenti come quella dell’adozione a distanza.

L’associazione opera a livello pratico in Romania per recuperare animali abbandonati e spesso ridotti in cattive condizioni, per fornire in primis soccorso, e poi una volta che l’animale sta meglio, trovare una famiglia che lo adotti. Quando ciò non è possibile, a volte anche a causa di problemi di salute più gravi, viene appunto caldeggiata l’adozione a distanza e l’animale trova spazio in un centro pensato per loro.

Ovviamente l’associazione si muove anche a livello internazionale con attività di sensibilizzazione per far sviluppare leggi che tutelino al massimo gli animali da compagnia e controllino in modo efficace ed etico la sovrappopolazione canina/felina.

Di tutte le storie lette sul sito, ce n’è una che mi ha colpita molto: quella della cavalla Margherita, ridotta in fin di vita dal suo aguzzino. Per fortuna oggi sta bene. Ma a vedere la foto fa veramente star male.

Come funziona l’adozione a distanza

Sul sito ci sono le foto degli animali da adottare: per esempio potete adottare un cane, un gatto, un cavallo o un asino! Una volta scelto l’animale, si riceve un certificato di adozione e aggiornamenti regolari sulla sua salute, con foto e commenti. Si può anche regalare ad un amico.

L’obiettivo è dunque quello di trasformare le singole storie in tanti lieto fine, realizzabili solo grazie all’aiuto di persone generose e sensibili.
Al programma è stato dedicato un sito –>

Potete seguirli sui social con l’hashtag #adottamiadistanza

Condividi l'articoloShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter


Leave a Reply

Lasciaci il tuo parere!

wpDiscuz