17 Ottobre 2013 • 10 commenti

A cena in mezzo agli argenti

Ristoranti

Avevo letto di questo ristorante su alcuni blog (quello di Romanelli e Dissapore). Nonostante sia una zona di grande passaggio, non mi ero ancora fermata. Anche perché da fuori non si vede: non ci sono insegne, nè particolari che attirino troppo l’attenzione. Poi una sera me ne sono ricordata e ho prenotato. E ho passato una serata emozionante.

20131011-065659.jpgComincio raccontandovi il posto. Siamo dentro una fabbrica. Pampaloni produce argento da generazioni, potete ammirare posate, candelabri, vassoi, ma anche oggetti di ogni forma e dimensione nel loro negozio di via Porta Rossa. E’ facile da riconoscere, perché ha sempre delle vetrine molto divertenti e irriverenti. La fabbrica invece si trova in via del Gelsomino, zona Due Strade.

20131011-065716.jpgI due fratelli hanno deciso un po’ per passione un po’ per necessità di trasformare la mensa aziendale in un ristorante. Di giorno ci sono gli operai ai torni, che lavorano come si lavora l’argento da decenni. Alle 17 staccano e di sopra avviene l’incredibile. Ovvero nei tavoli in legno, fra le piastrelle celestine un po’ demodé e sotto un immensa luminaria a forma di Falce e Martello, potete cenare.

20131011-065851.jpgPotete scegliere le pietanze da un originalissimo menù diviso in due: o si mangia “comunista” (ovvero occidentale) o si mangia “giapponese”. Nel menù occidentale ci sono zuppa di porcini, pappardelle alla lepre e controfiletto, nel menù giapponese c’è sushi, onigiri e altre bontà.

20131011-065759.jpgIn cucina c’è uno chef giapponese che arriva direttamente dal Four Seasons di Tokio e infatti i suoi piatti sono molto fusion. La cosa pazzesca è che si mangia con posate d’argento, su sottopiatti d’argento, con enormi candelabri d’argento, ecc. Vale la pena ordinare il caffè anche solo per vedere il servizio con cui te lo portano al tavolo! L’idea dei due geniali proprietari è anche quella di dire.. magari a qualcuno viene la voglia di comprare qualcosa!

20131011-065745.jpgCosa abbiamo mangiato? io ovviamente sono andata sul lato nipponico del menù e ho assaggiato cose buonissime. Un avvertimento importante: ATTENZIONE. Il wasabi usato è bianco! io ignoravo che la cremina bianca così invitante a lato del riso fosse wasabi e l’ho mangiata di gran gusto. Sono stata male e ho tossito per un bel quarto d’ora! che errore da principiante.

20131011-065806.jpgA parte questo è andato tutto bene. Ho assaggiato dal mio commensale anche alcuni piatti del menù comunista e posso confermare che sia le pappardelle che il controfiletto erano ottimi.

20131011-065813.jpgEccezionale anche il dolce: un semifreddo al lime buonissimo, ne avrei ordinato un’altra porzione!

20131011-065836.jpgQuanto abbiamo speso? 92 € in due ordinando: 2 antipasti, 2 primi, 2 secondi, 1 dolce, 2 acque, 1 caffè e una bottiglia di Syrah.

20131011-065735.jpgConsiglio questo posto per una serata speciale, se volete fare colpo su una ragazza o se volete stupire i vostri amici. Se questo ristorante fosse a Parigi o Londra ci sarebbe la lista d’attesa di mesi!
Altri dettagli… musica lirica in sottofondo, intervallata da una versione “lounge” di Bella Ciao e un cameriere riciclato dal piano inferiore che qualcuno ha soprannominato Lerch e che vi serve in guanti bianchi e … colletto da prete!

20131011-065842.jpgAh, se vi state chiedendo perché la falce e il martello, ecc. parlate un po’ con il bizzarro proprietario, un personaggio incredibile. Io l’ho trovato davvero simpatico, ma credo che a Firenze non abbia vita facile, a cominciare da questo spazio, i cui permessi – mi dicono – sono stati a dir poco complessi da gestire.

20131011-065707.jpgRistorante In Fabbrica, Argenteria Pampaloni,
via del Gelsomino 99, Firenze.
Tel.: 347 5145468,
pampaloni.com/infabbrica



0 0 votes
Article Rating
10 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
ottobre
ottobre
7 anni fa

Che forte questo posto. Hai ragione, se fosse a Parigi ci vorrebbe una vita per prenotare. Volevo chiederti un consiglio per un compleanno in un posto insolito ed ecco che arrivi con questa chicca.. grazie Elena!

Autunno
Autunno
7 anni fa
Reply to  Elenafarinelli

Senza dubbio 😉 Purtroppo però non sono l’unica a poter decidere (vorrà dire che insisterò). Si, mi piace troppo questo posto!

Autunno
Autunno
7 anni fa

Ops,scusa… ho fatto confusione coi nomi! Prima ero Ottobre, adesso Autunno.. Bè, son sempre io! :-))

perladarsella
perladarsella
7 anni fa

Grazie per la segnalazione, Nelli!
Ci siamo stati iersera ed è stata veramente una serata speciale, l’ambiente è unico e il cibo davvero ottimo.

FraDelCo
FraDelCo
7 anni fa

Grazie per aver suggerito questo ristorante.

Titolo dell’articolo più che perfetto!
Non è facile riuscire a trovare ristoranti così originali e grazie al tuo suggerimento abbiamo trascorso una serata “diversa” e gustato ottimi piatti.

Giuseppe
Giuseppe
7 anni fa

Ciao ragazzi solo una informazione:
il menù è fisso o posso scegliere di saltare per esempio il primo?
ho sentito che si spende 35 euro a persona, ma il vino è compreso nel prezzo?
Grazie mille.

marilove
marilove
6 anni fa

Avevo letto anch’io di questo ristorante davvero fuori dal comune, e mi ha sempre incuriosito. Ci sono stata da poco con degli amici fiorentini e devo dire che è all’altezza delle aspettative. Il posto è elegante, originale e provocatorio, il cibo ricercato e ottimo! Sicuramente non è un posto che si scorda facilmente! Consigliato a chi vuole organizzare una serata speciale e sopra le righe!