11 Settembre 2013 • 3 commenti

Fragranze, 11a edizione

Mostre

Oltre ai vari eventi descritti nel post qui sopra (come ad esempio l’Expo Ruralia alla Fortezza), questo weekend a Firenze c’è anche Fragranze: da venerdì 13 a domenica 15 settembre alla Stazione Leopolda. Il salone, giunto alla 11esima edizione, è dedicato a tutto ciò che è “olfatto”: profumi, cosmesi, candele e accessori per la casa.
Non troverete (solo) i classici profumi da grande distribuzione, ma marchi ricercati, anche internazionali, che propongono il frutto di ricerche e lavori in laboratorio. Mi ricordo nel 2011 intervistai la “Tauleto” che produceva creme, essenze e molto altro dal Sangiovese, e “Ut Olet Vinum” dal Lambrusco! Qui vedete l’allestimento di Fragranze edizione 9, vedremo come sarà quella di quest’anno.

fragranze 9Oltre al naso, anche l’occhio vuole la sua parte, troverete aziende che curano molto il packaging! E fanno sperimentazioni ardite.

profumi i love ny

Fil rouge di questa edizione sarà il tema della memoria: fragranze evocative, un layout inedito e suggestivo ispirato a tutto ciò che riporta indietro nel tempo.

fragranze 2011

La manifestazione è divisa in 3 aree:

– Fragranze, la parte più classica che ospita i profumi e le fragranze creati secondo le migliori tradizioni. Qui si trovano le maison internazionali, quella profumeria d’eccellenza che punta su un’accurata scelta di materie prime naturali e sulla lavorazione artigianale.

– Spring: cosmetica, prodotti per la cura del corpo, candele e oggettistica di ricerca di brand emergenti, che si presentano al primo appuntamento con il pubblico internazionale e alle nuove realtà presenti sul mercato.

– Charms è lo spazio che presenta una ricercata selezione di proposte dal mondo degli accessori di lifestyle contemporaneo. Gioielli, gadget ideati per il viaggio, idee regalo che troveranno spazio nelle profumerie di ricerca o nei concept store internazionali.

Focus sui profumi medio-orientali

fragranze 11 focus middle east Fra gli ospiti torna Chadler Burr, uno dei massimi esperti al mondo di fragranze, giornalista americano, nonché perfume critic per il New York Times, che intervista Shahzad Haider durante il focus sul Middle East. Haider è Chairman della Fragrance Foundation Arabia, e terrà una conferenza sul mondo delle fragranze orientali. Interessante scoprire usi e differenze dei medio-orientali in fatto di profumi. Lo sapevate che i medio-orientali usano circa 4-7 profumi diversi contemporaneamente? La ragione principale di questa tecnica a strati è che ognuno può crearsi la propria personale ricetta di profumo che nessun altro potrà scoprire. Inoltre, se le fragranze europee sono più leggere, floreali e fresche, quelle medio orientali tendono ad essere più forti e durature. Per esempio, una persona che indossa un profumo medio-orientale lascia una scia che si sente nel raggio di 3-10 metri, a seconda dell’intensità del profumo.

Ingresso:

Per gli operatori del settore, ingresso gratuito, previa registrazione.

Per il pubblico: la manifestazione è aperta al pubblico soltanto sabato 14 settembre. Il biglietto d’ingresso ha un costo di 10 € a persona. I bambini sotto i 10 anni non pagano.

Per info: http://www.pittimmagine.com/

fragranze 2013 leopolda firenze



0 0 votes
Article Rating
3 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Luana
Luana
8 anni fa

Ma che bello!!!!! io verrò!
Luana/Roma

Fragranze
Fragranze
8 anni fa

Pitti Fragranze n.11 (Firenze, 13-15 settembre 2013), il salone-evento di Pitti Immagine dedicato alla migliore profumeria artistica internazionale, si è chiuso alla Stazione Leopolda con un’ottima performance delle presenze, e con tanti giudizi positivi sulla qualità delle proposte e degli eventi presentati. Nei tre giorni del salone – che ha visto protagonisti 211 marchi tra i più qualificati del panorama mondiale – sono stati complessivamente circa 3.000 i visitatori intervenuti (in crescita del 10% rispetto ai 2.730 del settembre 2012) dall’Italia e da oltre 50 paesi esteri.

La sempre maggiore internazionalità del salone emerge proprio dai risultati fatti registrare da compratori e operatori del settore: in totale sono stati 1.680 i compratori, e tra questi gli esteri sono cresciuti del 55% andando a totalizzare 460 presenze circa. In testa alla classifica la Francia (+25%), raddoppiati i numeri dei buyer da Stati Uniti, Russia e Spagna, ottime performance da Germania (+21%), Gran Bretagna (+37%), Olanda (+66%) e Svizzera (+11%); da sottolineare gli importanti compratori arrivati dai nuovi mercati dell’ex-Unione Sovietica (Ucraina, Lituania, Estonia, Armenia, Kazakistan), dagli Emirati Arabi, Arabia Saudita e Kuwait, dai mercati più importanti del Sud America, dal Sud Africa e dall’Australia.