28 Marzo 2020 • Nessun commento

Musei per bambini

Con i bambini

Ho in mente di scrivere questo post da tanto di quel tempo, approfitto di questo periodo in quarantena domestica per raccontare quali sono i musei che propongono attività per bambini, o semplicemente più adatti a loro, a Firenze e dintorni.

Museo del Tessuto

Sono stata con mio figlio al Museo del Tessuto di Prato, in più di una occasione. Già di per sè il museo merita una visita. Anche se non è molto grande, racconta la storia dell’attività tessile di Prato, all’interno di un edificio storico, dove un tempo operava la “Cimatoria Campolmi Leopoldo e C.”.

museo del tessuto prato

La Cimatoria Campolmi era una grande fabbrica ottocentesca specializzata nella rifinitura di tessuti, sorta in un punto della città dove già dal Medioevo si effettuavano lavorazioni tessili, poi trasformata in fabbrica tessile da tre imprenditori pratesi a fine 1800, e che ha funzionato fino al 1994. Nella sua massima espansione arrivò a occupare ben 8500 mq (oggi metà di questi sono destinati alla Biblioteca Comunale). Potete leggere tutta la storia sul sito ufficiale.

cimatoria campolmi prato

Oggi rimane la ciminiera di mattoni alta 40 metri al centro del cortile, dove c’era la vasca per la raccolta delle acque, e la grande caldaia che produceva energia di vapore per azionare i macchinari.

macchinario per tessere

Nel percorso espositivo c’è un’area dove i bambini possono toccare i materiali (cotone, lana, sintetici, etc.) e imparare di più sui processi tessili, dalla filatura alla nobilitazione, attraverso pannelli corredati da immagini e oggetti.

museo per bambini prato

Al piano superiore c’è lo spazio per le attività con i bambini, che in genere si svolgono il fine settimana. Si parte dai pochi mesi fino ai 7-8 anni. Io ho portato mio figlio a un’attività per bambini dai 4 ai 6 anni dove il protagonista era il baco da seta, con una parte interattiva molto divertente.

attivita per bambini

Ho poi partecipato a un’altra attività, che di fatto era un piccolo spettacolo teatrale, per bambini anche più grandicelli. Tutti i bambini presenti si sono divertiti tanto.

Obbligatoria la prenotazione e vi suggerisco con un certo anticipo perchè i posti esauriscono velocemente.

Il modo migliore per restare aggiornati è iscriversi alla loro newsletter o seguire gli account social Facebook e Instagram.

attivita per bambini musei

Adiacente al museo un piccolo bar, purtroppo non molto fornito di prodotti freschi, ma può far comodo sapere che c’è…

Per info, oltre al sito potete seguire anche i social:
https://www.facebook.com/museodeltessuto

Fondazione Scienza e Tecnica Firenze

Il piccolo museo denominato Fondazione Scienza e Tecnica Firenze (FST) non è molto conosciuto, ma è una piccola chicca nel centro storico, a pochi passi da Piazza Santissima Annunziata. Si compone di vari reparti, ma quello più adatto per i bambini è il planetario.

planetario firenze

Ho partecipato con mio figlio a un’attività per bambini dai 4 ai 6 anni, dove veniva loro mostrato il cielo, la luna, le stelle, i pianeti e tante altre cose, con un mix di nozioni scientifiche, ovviamente adattate alla loro età, e di curiosità. Il tutto con molti riferimenti kid-friendly, come i super pijamask!!!

planetario per bambini

Il ragazzo che ha svolto l’attività, di circa un’oretta, era un fisico ma era molto bravo a intrattenere i bambini. Ci ha spiegato che grazie a un super apparecchio, il Planetario Digistar Lite, che costa diverse migliaia di euro, oggi è possibile ammirare l’astronomia in modo rivoluzionario. Lo strumento consente di muoversi nel tempo, selezionare una stella o una costellazione, esplorare oggetti celesti anche molto lontani.

costellazioni cielo

La mappa 3D dell’Universo permette ai bambini di navigare nello spazio, come se fosse su un’astronave, andando a curiosare tra nebulose, galassie e sistemi planetari.

Oltre al planetario, alla Fondazione sono presenti altre due attrazioni, non rivolte alle attività per famiglie (ma alle scuole e ai ricercatori), tuttavia ci tengo lo stesso a segnalarle.

musei adatti ai bambini firenze

Il Gabinetto di Storia Naturale conserva un vasto patrimonio: oltre 47.000 campioni fra minerali, reperti zoologici, fossili, erbari e importanti modelli naturalistici. Purtroppo questa parte del museo è aperta solo su prenotazione. Ma una piccolissima parte è esposta nel primo corridoio del museo, dove si trova l’ingresso. E vi assicuro che i bambini sono rapiti dai fossili, gli animali impagliati e i modellini che ricreano flora e fauna.

modellini piante e fiori

Degno di nota anche il Gabinetto di Fisica, con oltre 2.000 macchine e apparecchi conservati nei loro arredi originali – la più grande raccolta in Italia e una tra le più complete in Europa – per gli strumenti di fisica della seconda metà dell’ Ottocento.

Info e Prenotazioni: +39 055 2343723 oppure via mail a iscrizioni@fstfirenze.it

Il museo non è lontano da Piazza D’Azeglio, pertanto se la giornata è bella, dopo la visita al museo, potete fare un salto in piazza per far giocare i bambini con altalene, scivoli e giostrine presenti.

Museo Stibbert

Lo Stibbert è un museo unico nel suo genere, non soltanto a Firenze. Come molti sapranno, Frederick Stibbert era un ricco collezionista d’arte, e nella sua vita, fra fine 1800 e inizio 1900, accumulò una grande quantità di opere, oggetti, mobili da ogni parte del mondo.

soldato a cavallo museo stibbert

La parte più straordinaria della sua collezione è costituita dalle armature: sia la parte di armeria europea, principalmente cinquecentesca, che quella islamica, ma soprattutto la parte proveniente dal Giappone è degna di nota (una delle collezioni più importanti al mondo).

soldati giapponesi museo stibbert

La coincidenza con l’apertura del Sol Levante nel 1868, permise a Stibbert di acquisire una gran quantità di materiale di pregio: 95 armature complete, 200 elmi, 285 tra spade corte e lunghe ed armi in asta, 880 tsuba (i guardamano delle sciabole ) oltre ad accessori tutti di grande qualità e fattura.

armature giapponesi antiche museo stibbert

Gli oggetti si collocano quasi tutti tra il periodo Momoyama e il periodo Edo (dal 1568 al 1868), con alcuni invece anteriori, da collocarsi nella seconda metà del XIV secolo.

sala armature giapponesi

In questo museo sono stata tante volte, anche da bambina, e lo ricordo ancora! Uno dei ricordi più vividi che conservo dentro di me riguarda la sala dei cavalieri.

sala dei cavalieri al museo stibbert di firenze

Un intero esercito pronto alla battaglia, che unisce epoche e stili diversi, ma che rappresenta davvero la ricchezza di armature, spade, elmi…

sala dei cavalieri stibbert

Non so se facciamo attività specifiche per bambini, ma in genere i bambini dai 6-7 anni in sù, soprattutto maschi, si divertono tanto anche solo a visitarlo.

armi medievali

Tenete presente che le visite non possono essere fatte liberamente: seguono orari piuttosto rigidi, durano 1 ora, per un numero massimo di 25 persone a gruppo. Pertanto è meglio muoversi per tempo. Se siete un gruppo conviene prenotare prima.

sarcofago egizio museo stibbert

Da non perdere anche il bel parco che una volta era il giardino della villa e oggi è accessibile liberamente. Carino il tempietto egizio che si affaccia sul laghetto.

Per info sul museo: http://museostibbert.it/

Museo di Palazzo Vecchio

Il museo di Palazzo Vecchio offre molti itinerari di visita. Molti dei quali pensati proprio per i bambini, divisi per fascia d’età (dai 0-3 anni fino ai 12 anni). Ci sono favole profumate, inviti alla reggia, piccole storie di colori o di animali, lezioni di affresco…

palazzo vecchio firenze

Alcune attività prevedono l’interazione con personale del museo vestito in costume – come l’incontro con Cosimo I de’ Medici ed Eleonora di Toledo – altre invece raccontano una storia – come quella della tartaruga con la vela – che termina con una sorta di caccia al tesoro dentro le stanze del palazzo alla ricerca di oggetti, simboli o colori.

museo per bambini palazzo vecchio firenze

Io ho portato mio figlio di 4 anni a una di queste attitivà “Piccole storie di colori: il rosso” e si è molto divertito. Certo, arrivare in centro con un bambino piccolo non è semplicissimo, soprattutto se hai scelto una domenica di pioggia in cui c’è la maratona e tutti i bus sono deviati… ma alla fine ne è valsa la pena!

laboratorio dei colori musei palazzo vecchio

Nella prima parte dell’attività i bambini hanno imparato le varie tonalità del colore rosso, il significato simbolico di questo colore, che c’è anche nello stemma mediceo, e soprattutto come veniva realizzato anticamente tramite la cocciniglia e la robbia.

salone di cinquecento

Nella seconda parte ci siamo spostati in alcune sale del palazzo, incluso il Salone dei Cinquecento, alla ricerca dei particolari di colore rosso (quest’attività è ancora più carina quando viene fatta la ricerca della Tartaruga con la vela, simbolo di Cosimo I de’ Medici!).

E ho imparato alcune cose di Palazzo Vecchio che non sapevo neppure io!

Per info, sul loro sito: http://musefirenze.it/musei/museo-di-palazzo-vecchio/

Condividi l'articoloShare on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter


Leave a Reply

Please Login to comment