21 Luglio 2020 • Nessun commento

Voglia di Pizza? Ecco dove andare in estate

Pizza

Parlando di pizza, devo rifare il punto della situazione, che qui fra pizzaiolo che va e pizzaiolo che arriva, non ci si sta più dietro!

Ho smesso di recensire ogni singola apertura (se vi interessa questo seguitemi sui social, soprattutto sulle stories di Instagram) ma vediamo di dare qualche dritta a chi ha voglia di una buona pizza, anche in estate!

Giovanni Santarpia

Cominciamo con il maestro, ovvero Giovanni Santarpia, che seguo prima col blog e poi con Instagram dal lontano 2009. Ormai il locale alle Due Strade (zona Firenze Sud, fra Porta Romana e Galluzzo) ha decollato.

Dopo la parentesi, molto apprezzata, di take away durante il lockdown, ora ha riaperto la pizzeria e anche la nuova terrazza estiva al piano superiore. Piccola ma c’è. Pizza eccezionale, ben digeribile, con ingredienti di qualità e cotta bene, come da manuale. Ma deve piacere la pizza verace.

Berberè

Berberè è disponibile con 2 locali: zona San Frediano (piazza de’Nerli) e Santa Croce, all’angolo fra via de’ Benci e via de’ Neri, con una proposta molto sfiziosa anche a pranzo (10 € pizza, birra e caffè).

Io frequento prevalentemente quello vicino Santa Croce perché ho l’ufficio li vicino. Interessanti le proposte stagionali. Una pizza croccante, digeribile, da condividere (arriva già spicchiata). Leggi qui la mia recensione. Hanno da poco inaugurato il nuovo dehor.

Giotto Pizzeria Bistrot

Giovane talento emergente, ormai da un po’, Marco Manzi e la sua pizzeria Giotto vicino a viale Redi. I suoi 3 spicchi Gambero Rosso sono più che meritati! Questa estate propone anche l’aperipizza!

Pizzaman

La storica pizzeria di Via Rocca Tedalda (via Aretina) oltre alla pizza digeribile (36-48 ore), con farine nostrali, e ingredienti di qualità, ha ampliato il suo menù introducendo il pesce che viene selezionato fresco ogni mattina da Gino, proprietario e socio insieme a Cristian, e proposto con varie combinazioni. Ne ho parlato in modo approfondito qui –>

Il Vecchio e il Mare (e il resto)

Grande crescita anche per le creature di Mario Cipriano e Pasquale Naccari in via Gioberti. Si parte dall’ottima pizza del Vecchio e il Mare, ora anche in versione gluten free.

Il “regno” di Cipriano e Naccari prosegue con lo street food e l’apertura, a dicembre 2019, di Street, il nuovo locale all’angolo con Via Paolo Sarpi, dedicato alla pizza in teglia, e non solo: focaccia calda, schiacciatine tonde, pizzette e tante specialità come le Cecina, la Focaccia di Recco… Le novità del 2020? Dal 1 giugno l’innovativa linea di farine firmata Molino Gatti Italiae e Mario CiprianoLe farine di grano 100% italiano create da un pizzaiolo per i pizzaioli.

Spazio all’aperto nella corte delle Nove Botteghe ce n’è!

E a settembre 2020 inaugurazione di Padellino 2.0 dentro il Vecchio e il Mare: nuovo locale di Mario Cipriano e Pasquale Naccari, dove gustare e personalizzare la speciale pizza a doppia lievitazione e cotta dentro la padella o un piccolo tegame. Da gustrare per merenda (dalle 16.30), come aperitivo o a cena.

«Mio padre, a Tropea, già nel 1967 sfornava questa specialità – afferma Pasquale Naccari – adesso alla tradizione della mia famiglia si somma la grande tecnica di Mario. Un risultato esplosivo».

Le Follie di Romualdo

Romualdo Rizzuti (92 punti nella guida Gambero Rosso 2020!) che ha trasportato la pizzeria Le Follie di Romualdo nel quartiere di San Niccolò e collabora anche con il ristorante estivo Al Fresco del Four Seasons in Borgo Pinti. Nella pizzeria di San Niccolò presente un piccolo dehor sulla strada e una piccola corte interna. Da provare per gli amanti della pizza napoletana.

Duje

Ammetto di non averlo ancora provato, ma i premi che ha ottenuto rendono Michele Leo uno dei migliori pizzaioli in città. E lo spazio all’aperto in piazza Annigoni non manca.

Fratelli Cuore

Anche se il luogo non dei più suggestivi, dentro la stazione di Santa Maria Novella, la pizza dei Fratelli Cuore merita una sosta sia a pranzo che a cena. O se siete di passaggio. Impasto digeribile, ottimi ingredienti. Ora anche versione gluten free.

Per l’estate 2020 c’è anche una convenzione col cinema all’aperto dentro il Chiostro di Santa Maria Novella.

Ci sono tante altre pizzerie che meriterebbero una menzione, per esempio La Buonerìa che ha un bel giardino kid-friendly, e Coquinarius Fiesole con il Beer Garden panoramico.

Se invece avete voglia di fare qualche km in macchina potete dirigervi verso Greve in Chianti per provare Lo Spela (pizza gourmet) o in Valdarno dal Menchetti (ottimi aperitivi e pizza a pala).

Condividi l'articoloShare on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter


Leave a Reply

Please Login to comment