26 Febbraio 2022 • 5 commenti

Taste 2022 alla Fortezza

Eventi

E dopo la pandemia ecco tornare un altro gradito appuntamento fiorentino: dal 26 al 28 marzo 2022 ecco Taste, Salone del Gusto che per l’occasione cambia anche sede spostandosi alla Fortezza da Basso (prima era alla Leopolda), trovando così spazi maggiori per gli stand e gli eventi (la manifestazione dedicata alle eccellenze della cucina nelle precedenti edizioni ha radunato oltre 400 aziende di qualità). Tornano anche gli eventi Fuoriditaste sparsi per la città.

Il tema di Taste

Il rispetto delle risorse, degli alimenti e del Pianeta saranno il filo rosso di talk ed eventi di Taste 15, che a questa edizione ha scelto di focalizzare l’attenzione su esperienze concrete di sostenibilità legate sia al mondo produttivo e all’ambiente, sia a quello dei consumatori finali. Ecco il titolo del tema portante: “Zero Spreco: non sprechiamo il cibo, non sprechiamo l’ambiente”.

Su questo tema la tavola rotonda della domenica pomeriggio “il Non Spreco passa anche dalla comunicazione”
Imparare a scegliere privilegiando i valori etici, di sostenibilità e del territorio significa valorizzare il cibo fino in fondo.
Domenica 27 marzo – ore 15.00 – TASTE ARENA
Ne parlano: Chiara Buzzi, founder di Forketters, Marco Ambrosino, founder del Collettivo Mediterrano e chef del 28 Posti, Gianni Tratzi, Q-grader e fondatore di mezzatazza e con la partecipazione dell’On. Maria Chiara Gadda. Modera l’incontro Anna Prandoni, direttore di Gastronomika.

Il percorso espositivo

Il percorso espositivo prende il via dal Piano Attico del Padiglione Centrale, dove si colloca l’ingresso al salone, e prosegue al Piano Terra per terminare al Padiglione Cavaniglia. Un percorso dal salato al dolce, con un’interessante zona di osmosi tra questi due mondi in cui troveranno spazio prodotti come succhi, mostarde, caffè, confetture salate e dolci, spirits, tè e infusi.
Le aziende espositrici – 450, di cui 120 nuovi ingressi – avranno due diverse tipologie di stand, studiate espressamente per garantire le norme a tutela della salute di tutti i partecipanti: oltre al consueto “bancone”, dove verranno distribuiti solo campioni gratuiti per un tasting successivo, ci saranno anche spazi individuali, che consentiranno invece la degustazione.

Tools

Torna anche lo spazio dedicato al lifestyle. Al Piano Terra del Padiglione Centrale, la sezione Taste Tools è completamente rinnovata. A questa edizione non racconterà solo il kitchen lifestyle, ma anche le novità delle attrezzature professionali, del packaging e delle start-up digitali attraverso 15 aziende protagoniste.

Taste special area – GIN

Mi incuriosisce la nuova area dedicata al GIN!

Una nuova sezione nel percorso di Taste, dedicata ai gin e a un’interessante generazione di produttori italiani che sta trasformando questo distillato in un prodotto di eccellenza del made in Italy. Un segmento di grande interesse e attualità, al centro di una nuova cultura del bere, sostenibile e a chilometro zero, declinata in interessanti interpretazioni territoriali. Del resto, la materia prima, la bacca di ginepro, di cui è fatto, è tutta italiana. Taste si fa portavoce di questa riscoperta presentando al Piano Terra del Padiglione Centrale una selezione di 10 aziende provenienti da Toscana, Piemonte, Umbria, Veneto, Campania e Sicilia, per un tour tra botaniche e mixologism.

Il Ring

Ancora non si sanno tutti i dettagli della fiera, ma sono confermati alcuni incontri con il giornalista e gastronomo Davide Paolini sul “Ring” insieme a importanti protagonisti della scena food. Tre incontri per approfondire il dibattito sul tema di questa edizione: lo spreco alimentare e la tutela del territorio.

_ Sabato 26 marzo – TASTE ARENA
L’osservazione degli ecosistemi: 

un metodo per l’elaborazione di nuovi prodotti (gin, biscotti ecc…)
Con la partecipazione di Valeria Mosca (ricercatrice, ambientalista, forager)

_ Domenica 27 marzo – ore 16.00 – TASTE ARENA
Spreco Zero: quanto è possibile recuperare nella ristorazione.

Con la partecipazione di:
Vito Mollica, chef di Chic Nonna di Firenze
Alessandro Cozzolino, chef del Belmond Villa San Michele di Fiesole
Paolo Lavezzini, chef del Four Seasons Hotel di Firenze
Riccardo Monco, chef dell’Enoteca Pinchiorri.

_ Lunedì 28 marzo – ore 11.00 – TASTE ARENA
Nuovi modelli distributivi per i prodotti di filiera corta

Con la partecipazione di:
Oscar Farinetti, fondatore di Eataly
Marco Porcato, Ceo e founder di Cortilia
Riccardo Uleri, amministratore delegato di Longino&Cardenal
Alessio Badia, amministratore delegato di Postalmarket
Chiara Brandi, Ceo e fondatrice di Genuino.0

Orari e modalità di ingresso a Taste

Il tempo a disposizione per gli addetti ai lavori è sabato e domenica dalle 9.30 alle 16.30 e lunedì dalle 9.30 alle 16.30, mentre la manifestazione è aperta al pubblico il pomeriggio di sabato e domenica (dalle 14.30 alle 19.30) e lunedì tutto il giorno (dalle 9.30 alle 16.30). Novità di questa edizione: obbligo registrazione e acquisto dei biglietti prima dell’evento, accesso solo con Green pass rafforzato e obbligo mascherina FFP2.

Taste_0163

La manifestazione, cresciuta di anno in anno, confermandosi come un appuntamento enogastronomico immancabile, ha registrato nel 2014 oltre 15.000 presenze, nel 2015 14.000, nel 2016 15.500 presenze, nel 2017 15.800 presenze, nel 2018 ci sono state 16.200 presenze. Anche nel 2019 più di 16.000 presenze. Nel 2021 è stata saltata a causa della pandemia.

Fuori di Taste

Immancabile anche per quest’edizione sarà poi l’appuntamento Fuori di Taste, ossia tutti gli eventi organizzati in giro per la città che coinvolgeranno ristoranti, alberghi e locali. Posterò in un altro articolo gli eventi più carini e interessanti.

conferenza stampa da barthelLa sala per la conferenza stampa da Barthel, bellissima!



0 0 votes
Article Rating
5 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
perladarsella
perladarsella
7 anni fa

Ma solo a me 20 euro sembrano un prezzo spropositato?

aledaprato
aledaprato
7 anni fa

No, anche a me.

Grazia
Grazia
6 anni fa

Pago 20€
Per poter comprare i prodotti in vendita.
Ma non vi vergognate